Come guidare in sicurezza d’inverno

Aug 17 2017

Un bel mattino d’ inverno, apri la porta di casa tua e ti ritrovi in una tempesta di neve inattesa. La temperatura, durante la notte, è calata rapidamente. Nevica pesantemente e il ghiaccio ha attecchito sulle strade.

Arrivi a fatica alla tua automobile, per scoprire che hai lasciato il tuo unico raschietto da qualche parte in casa. Spingi a fatica la neve da parte sul tuo parabrezza, nella speranza che sotto non si sia ghiacciato; purtroppo non è così. Le tue dita stanno gelando, riesci ad aprire la porta della tua automobile con grande difficoltà e salti all’interno. Provi ad avviare il motore, ma… non succede nulla. Solo il rumore del motorino d’avviamento che gira a vuoto: la batteria è completamente scarica.

Il tuo vicino ha dei cavi di avviamento, così riuscite a far partire il motore. Quando il veicolo è abbastanza caldo da far sciogliere un po’ di schiaccio dal parabrezza, ti avvii per la tua strada, tutto contento di avercela fatta! Tutto l’entusiasmo, però, si smorza quando cerchi di usare i tuoi getti tergicristalli per pulire il parabrezza. I getti fanno rumore a vuoto, perché il liquido tergicristalli è terminato, la poca acqua spruzzata ghiaccia in un attimo.

Allora accosti per cercare di togliere il ghiaccio. Poi, cerchi di ripartire, ma la trazione evidentemente manca. Senza fresa sulla strada, chiedi a un 4 × 4 di passaggio di aiutarti. “Spiacente, amico, non ho il cavo di traino.” Allora cominci a disperare, telefoni al servizio di soccorso, ma devi aspettare tre ore, perché sono sovraccarichi di lavoro.

Snow in street

Cerchi di rilassarsi, ti convinci che nient’altro può andare storto. Finché dai un’occhiata all’indicatore del carburante nel serbatoio e ti accorgi che sei quasi in riserva. Hai lasciato il tuo cappotto pesante invernale a casa, le tue scarpe da lavoro non sono certo le più adatte per affrontare la neve. Andare a piedi alla prossima stazione di servizio, 3 km, è fuori questione. La neve diventa sempre più fitta e rapida. Sul tuo cellulare appare la notifica di un messaggio della compagnia di soccorso stradale: “A causa delle condizioni meteorologiche e del pesante carico di lavoro, arriveremo in ritardo.” Grandioso!

Tutto ciò, sembra uno scenario impossibile. Però, succede senz’altro regolarmente in tutte le strade del paese, perché quando arriva il maltempo, gli automobilisti spesso sono impreparati. Nella peggiore delle ipotesi, potrebbe succedere una tragedia.

Il 20 dicembre 2010, in un solo giorno sono stati riportati più di 28.000 rotture e chiamate per richieste di soccorso. Nel febbraio 2012, sono stati trattati più di 50.000 casi di problemi alla batteria.

Allora come fare per preparare se stessi e la propria automobile alle condizioni meteorologiche invernali in arrivo? Grazie alle informazioni raccolte dai servizi di soccorso stradale e dalla polizia, abbiamo preparato una comoda guida che spiega cosa è necessario fare.

Nota: vale la pena stampare questo elenco.

Preparare l’automobile ai mesi invernali

Assicurati che la tua automobile sia pronta a partire! Se la temperatura scende drasticamente durante la notte, questo avrà un effetto negativo sul livello di carica della tua batteria. Se la batteria è vecchia, è meglio sostituirla. Una dotazione estremamente utile è una batteria esterna di avviamento d’emergenza,

per non dover dipendere dai cavi di collegamento del vicino. A proposito, i cavi di collegamento per avviamento sono molto economici da acquistare, vale comunque la pena tenerli nel baule.

Il serbatoio del liquido tergicristalli va riempito. Una scarsa visibilità può portare ad incidenti. È essenziale che il parabrezza rimanga sempre pulito durante la marcia. Uno degli errori più comuni, è prendere la prima bottiglia di liquido tergicristalli che si trova nella propria stazione di servizio e versarla nel relativo serbatoio. Però, bisogna sempre controllare l’etichetta. Alcuni prodotti sono già diluiti e sono ottimi solo se la temperatura scende sotto lo zero di pochi gradi. Altrimenti, è meglio scegliere un liquido tergicristalli concentrato, e diluirlo da soli, in base alla temperatura. Per questo, bisogna anche ricordare che il vento tende a raffreddare, quindi non basta considerare la temperatura esterna. I liquidi tergicristalli migliori resistono a una temperatura di -35° e oltre.

Puoi vedere bene fuori dal parabrezza? Il migliore liquido tergicristalli è la scelta ottimale, ma se le spazzole tergicristallo non sono in buone condizioni o sono vecchie, ciò porterà a una cattiva visibilità o a macchie. È meglio montarne di nuove. Un’ottima abitudine è anche quella di tenere pulito l’interno del vetro per evitare riflessi.

Scegli bene la tua miscela antigelo. Un altro errore comune tra gli automobilisti è quello di rabboccare il liquido del radiatore con acqua durante l’estate. Però, quando arriva l’inverno, ci si può trovare con un impianto congelato, se la miscela non quella giusta. Se non sei sicuro di quale miscela usare, puoi chiedere alla tua stazione di servizio: questo intervento è piuttosto economico.

Controlla le gomme. Maggiore è la presa, meglio è. Per una guida invernale in sicurezza, è meglio che siano rimasti almeno 3 mm di battistrada. Se le gomme sembrano rovinate e e la tua zona è particolarmente soggetta a ghiaccio e neve, magari è meglio pensare di acquistare gomme per tutte le stagioni o gomme invernali per avere maggiore trazione.

Sei riuscito finalmente a entrare della tua automobile? Uno dei problemi più frequenti quando si la temperatura scende sotto lo zero, è l’umidità nei telai delle portiere. Anche aprire la porta diventa molto difficile. Inoltre, le serrature possono ghiacciare, chiudendoti fuori. Per i telai delle portiere, puoi usare della vaselina o della comune cera da casa. Per le serrature, puoi usare prodotti come WD40 per impedire che ghiaccino.

Hai abbastanza carburante? Se ti ritrovi bloccato nel traffico o semplicemente non riesci a marciare, potresti rimanere fermo per ore. Avrai bisogno di scaldarti, tenendo il motore in funzione, quindi consumerai carburante. Un altro problema, è che le autocisterne a volte non riescono a viaggiare per diversi giorni. Quindi, assicurati sempre di avere il serbatoio di carburante pieno durante l’inverno. Magari, puoi tenere nel bagagliaio una tanica di carburante, conservando il contenitore con attenzione.

Prepararsi alla guida invernale

Qua sotto trovi un elenco di attrezzature da tenere sempre nella tua automobile. Può sembrare un elenco un po’ lungo, magari eccessivo. Però, si tratta di precauzioni di buon senso, oltre a seguire i consigli dei servizi di soccorso stradale, polizia e vigili del fuoco.

Car stuck in snow

Per tenere tutto il necessario a portata di mano, è meglio mettere nel baule una scatola in cui tenere tutti gli utensili più grandi.

Anche se non sono un’attrezzatura, controlla le previsioni del tempo: se oggi sarà davvero molto brutto, pensa seriamente se non sia il caso di evitare di metterti in viaggio.

Raschietto per il ghiaccio e prodotto sghiacciante. Controlla sempre a quale temperatura funziona il prodotto sciogli-ghiaccio.

Badile per la neve. Esistono anche versioni di dimensioni ridotte.

Cavi di collegamento per accensione e batteria esterna di accensione rapida.

Giacca pesante impermeabile.

Coperte pesanti per te e per ogni passeggero.

Guanti pesanti. Se avrai bisogno di spalare la neve, ti saranno di grande aiuto!

Stivali e calze pesanti.

Occhiali da sole per eliminare i riflessi del sole basso.

Caricatore per il cellulare.

Cibo e bevande. Contenitori termici (termos) oppure bollitori alimentati a 12 volt per auto, per avere sempre bevande calde o cibo caldo.

Impianto di navigazione satellitare e/o mappe stradali.

Torcia con batterie di riserva o cavo di ricarica. Le torce a carica manuale sono una buona scelta.

Calze da neve Se si perde in trazione, sono un ottimo modo per tornare a muoversi. Vengono utilizzate anche dagli interventi di soccorso stradale per maggiore efficacia.

Catene. In condizioni estreme, le catene sono la scelta migliore rispetto alle calze da neve.

Cavo da traino. Preferibilmente un cavo lungo e che sopporti un discreto carico. Si consiglia una capacità di traino di almeno 3 tonnellate.

Infine: guida sempre in sicurezza, con la massima attenzione, rispettando le condizioni meteorologiche.

Chris Davies è un premiato giornalista esperto in automobili, scrive per  CarProductsTested.com

Diritti fotografici – Auto coperta di ghiaccio: Endlisnis – Strada coperta di neve: Mark Hillary Auto bloccata nella neve: Laurel F